Statistiche

24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Andare in basso

24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da ibeatle il Lun Feb 25, 2013 7:13 pm

24/02/2013 - Cronache dal Pantanal
(Valle Zignago - Caorle)


Lo Stargate

I presupposti climatici c'erano tutti per lasciar presagire il più nefasto degli scenari, due giorni prima della competizione aveva nevicato, il giorno prima pioggia e vento con raffiche a 70kmh, insomma che ci aspettasse un percorso pesante e tormentato era certezza.
La nostra squadra questa volta era esigua, due bikers io e Hilldream, ci saremmo sentiti un paio di giorni prima per aggiornamenti meteo e decidere all'ultimo.
Il giorno della competizione ci siamo trovati nel parcheggio, uno di fronte l'atro, persino in griglia….già la griglia di partenza…benché in due diverse ma contigue.
Ed eccoci alla gara, giornata freddina e molto incerta, l'alternarsi di bora e scirocco provocavano leggere spruzzate di pioggia, sbalzi di temperatura e indecisioni sull'abbigliamento.
Finalmente ci portiamo nelle rispettive griglie, bell'idea, altroché la Panzal bike con i suoi terribili imbuti, che ci voleva a pensarla, bastava scaglionare le partenze, del resto con tanto di chip da 3€ e 25€ d'iscrizione ci si aspetta il real time……
In realtà le griglie servivano solo a mettere 50 metri, dico 50 metri tra un gruppo e l'altro di partenti, tutto inutile, ad un minuto dal via abbiamo varcato la fettuccia producendo l'ammasso cosmico.
Poco dopo scattavamo tutti all'unisono, e proprio in quel momento si apriva dinnanzi ai nostri occhi un fenomeno astrale, un'enorme massa di luce saettante e balenante di raggi B, nell'istante stesso in cui ci siamo resi conto di cosa fosse ci ha assorbito senza poterlo evitare risucchiandoci dentro uno stargate e proiettandoci a mille miglia di stanza.
L'istante successivo stavamo percorrendo un sentiero nel bel mezzo del Pantanal, la palude più umida del nostro pianeta, in Brasile!

Il Gorgo Infernale

Dopo un primo ed illusorio tratto scorrevole ecco giungere il fantomatico "gorgo infernale", l'incubo di qualsiasi umano alla guida di un qualsivoglia veicolo dotato di ruote, ormai un classico tanto che una gara non può fregiarsi di un blasone importante senza avere il suo gorgo infernale.
Tutti a piedi quindi, in fila indiana ma non senza vantaggi, secondo l'organizzazione il percorso voleva valorizzare il territorio, infatti al termine della bucolica passeggiata nel boschetto golenale tra acacie ed arbusti vari c'era la possibilità di aggiudicarsi un master in agraria.
Era solo l'inizio, poco dopo ci siamo resi conto che il percorso altro non era che un susseguirsi di boschetti dal fondo paludoso, per carità ognuno con le sue qualità organolettiche, dal fango per i dolori reumatici a quello argilloso per l'acidità di stomaco.
I tanto attesi singletrack in realtà si rivelarono un budello di curve infinito, dove si procedeva praticamente a passo d'uomo, anzi in certi tratti conveniva davvero scendere e correre, pardon cercare di correre.
Le masse di fango gli accumuli e le profonde corsie nascondevano tronchi, rami di acacia ottimi per essere intrecciati e fare ceste, immaginatevi intorno alle guarniture….

Il Grande Esodo

Si cadeva in ogni sorta di condizione, che si fosse dentro i boschetti tra curve insidiosi ceppi e fango, quanto nei rettilinei dove era difficile mantenersi in equilibrio data la lentezza di marcia.
Ben presto si delineava uno scenario simile ad un esodo, un lungo serpentone di bikers intonsi di fango chini sul manubrio e rassegnati con la sola speranza che prima o poi il fango sarebbe finito lasciando la strada a sterrati compatti.
Mera illusione, dopo il fango cera solo altro fango.
Ad un certo punto mi vedevo costretto o a togliermi i copriscarpe, erano così pieni di fango che pareva avessi dei canotti alle caviglie, portavano qualche chilo di peso.
L' esodo era un susseguirsi di bikers appiedati, chi nel tentativo di sbrogliare le matasse di fango ed erba aggrovigliata ai componenti, chi si ritirava, dopo un po' ho perso il conto, li ho contati al traguardo, circa 300 su 500 partenti.
La lentezza si era fatta biblica, un percorso da compiere nell'ordine delle due orette poco più si stava trasformando in una questione di sopravvivenza, chiuderlo in tre ore un'impresa.
Il tempo ormai non contava più, contava farcela, lo scoramento serpeggiava tra i bikers che si scambiavano solidarietà morale, ad ogni controllo si chiedeva quanto al termine, ma sadici ci indicavano chilometraggi illusori e fasulli, chi prima ti diceva ancora 10 poco dopo l'altro diceva 20…..non ci si poteva fidare di nessuno, nel Pantanal.
Gli ultimi ostacoli come i saliscendi degli argini venivano valicati a piedi, anche i più semplici, non c'era la forza di reggere in equilibrio la bici, si cadeva da fermi.

Lo Stargate per la via di casa ma…..

Quand'ecco che dopo tre ore abbondanti di stenti e patimenti vedo davanti a me riaprirsi lo stargate che ci aveva risucchiato alla partenza, e come d'incanto riapparvero sterrati asfalto e centri abitati, ero ritornato a Concordia.
Evvai, raccolgo le forze della disperazione per fare un arrivo pedalando in piedi alla faccia di tutta la fatica fatta, ma sarà stato per l'entusiasmo o per la stanchezza, fatto sta' che cambiando rapporto si incrocia la catena e alé, spacco(per la seconda volta in due mesi….) il forcellino del cambio a tre km dall'arrivo.
Lì per lì freddo come un Borg dico, irrilevante ci arrivo correndo sono o no un duatleta, che saranno mai 3 km di corsa, ma avevo la ruota inchiodata, fine della gara.

Note

Sono un romantico amante delle imprese epiche, o forse solo un masochista che ha tanti problemi a casa fatto sta' che non mancherò all'edizione 2014.

Mi rammarico di non aver scattato la foto ad una scenetta davvero curiosa, al termine della gara giungeva all'arrivo un camion scopa, sul cassone erano accatastate un buon numero di bici raccolte lungo il percorso abbandonate dai rispettivi bikers causa ritiro….

Un Bravissi…issi…issimo va a M…..ssimo, Hilldream che ha concluso in tre ore circa a bordo del suo bianco fulgore!


Visto il mesto esito della corsa chiunque mi riservi la pietà di leggere il racconto, sappia che la conserverò come unica ma immensa soddisfazione, grazie.
avatar
ibeatle
Ciclista semi professionista
Ciclista semi professionista

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 07.11.12
Età : 52
Località : lignano sabbiadoro

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da Panzer Division il Lun Feb 25, 2013 7:46 pm

spettacolo!!!!

impresa epica!

ma ti sei ritirato? non hai tagliato il traguardo con la bici a mano?

ho visto le foto..... da panico!

cmq questa gara fa curriculum!!!!
avatar
Panzer Division
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3166
Data d'iscrizione : 07.07.10
Località : East Coast

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da BigEyes il Lun Feb 25, 2013 8:05 pm

grandissimo!!

magari qui ti trovi in una foto Smile
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
BigEyes
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 753
Data d'iscrizione : 20.04.12
Età : 28
Località : Trieste

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da la strega il Mar Feb 26, 2013 7:12 am

Wow Ibeatle che racconto!!! Meriti il pulitzer! king
Mi dispiace che ti sei dovuto ritirare ma sei stato bravissimo e qui a casa Panzer facevamo il tifo per te!
Bravissimo Hilldream!!!!
avatar
la strega
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 1137
Data d'iscrizione : 09.07.10
Età : 30
Località : East coast

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da hilldream il Mar Feb 26, 2013 9:12 am

Che report.... bravo. Io invece sono partito tranquillo è ho mantenuto un ritmo regolare senza cercare rogne in quell'inferno di fango.... verso il 25 km si è afflosciata la gomma (tubeless) posteriore e ho fatto così altri 10 km..... veramente duri, poi come un miraggio ho trovato due ragazzi fermi a riparare una foratura e ho approfittato per una pompatina e così ha retto fino all'arrivo. Comunque bella esperienza, peccato le condizioni da classica "belga" .... [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
hilldream
Ciclista professionista
Ciclista professionista

Messaggi : 169
Data d'iscrizione : 03.05.11
Età : 52
Località : udine

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da Shodu il Mar Feb 26, 2013 10:53 am

l'importante è non sporcarsi di fango

_________________
Trovo molto interessante la mia parte intollerante
che mi rende rivoltante tutta questa bella gente
avatar
Shodu
Mod Cazzaballe

Messaggi : 6563
Data d'iscrizione : 24.01.10
Età : 30
Località : Endoor (forest moon)

http://picasaweb.google.com/Shodu87

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da EmperorMao il Mar Feb 26, 2013 1:07 pm

Era la vostra lanaro... A me bastava quella Smile

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
EmperorMao
MaoBikeForum
MaoBikeForum

Messaggi : 5557
Data d'iscrizione : 05.02.10
Età : 47
Località : vermean/san dona'

http://Www.maobikeworld.it/blog

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da Edmundo il Mar Feb 26, 2013 6:18 pm

Bravi ragazzi!
avatar
Edmundo
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3051
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 34
Località : Aquilinia

http://www.youtube.com/user/henchidos

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da Marco Capasso il Mar Feb 26, 2013 7:51 pm

Ho saputo da fonti attendibili che alla gara ha partecipato,sotto mentite spoglie,un certo Fantozzi;molto probabilmente l' avrai notato perchè era l' unico a correre senza sella!COMPLIMENTI!!
avatar
Marco Capasso
Ciclista provetto
Ciclista provetto

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 23.02.13
Età : 43
Località : Vermean

Tornare in alto Andare in basso

Re: 24/02/2013 - Cronache dal Pantanal (Valle Zignago - Caorle)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum