Statistiche

credo interessi a tutti

Andare in basso

credo interessi a tutti

Messaggio Da czarn il Ven Mar 15, 2013 12:41 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



votiamo, per quel che può aiutare.

czarn

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 15.03.11
Località : Udine

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da Edmundo il Ven Mar 15, 2013 5:20 pm

l'ho visto anch'io, è un sondaggio dedicato ai lettori naturalmente... chissà se la notizia è reale o è la classica bufalazza... mah

noi nel caso siamo pronti a manifestazioni di protesta che si terranno nei weekend lungo i soliti sentieri bom
avatar
Edmundo
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3051
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 34
Località : Aquilinia

https://www.youtube.com/user/henchidos

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da ibeatle il Ven Mar 15, 2013 7:01 pm

La solita caccia alle streghe dove si demonizza a priori, forse chi si lamenta si sarà visto sfiorare a tutta velocità da qualche bikers imprudente che scendeva lungo un sentiero, tanto basta evidentemente per irritarsi e disseminare il senso dell'odio e dell'intolleranza, sentimenti tanto di moda di questi tempi, ci metterei dentro anche un magistrato e il format è servito.
Ciò che creano le piogge torrenziali non ha paragone in confronto al danno fatto dalle bici, tanto più che proprio le piogge lavano via ogni traccia del passaggio delle stesse e piuttosto arrecando ben altri danni.

Si parla di conoscenza e avvicinamento all'ambiente, dimenticano di fare due conti riguardo al movimento che il ciclismo porta alla montagna e di conseguenza l'indotto economico, ad una esigua economia che si regge su una stagione invernale sempre più ridotta e che sta salvando quella estiva guarda caso proprio grazie alle bici, perché questi edotti esteti della natura non chiedono il parere dei montagnini?

E magari credono che se ci vietano di andarci con le bici noi ci andiamo a piedi, per la gioia del naturalista che ci farà da guida alla scoperta delle farfalle autoctone di Bordano!!!

Le normative consentono l'uso dei sentieri al turismo equestre probabilmente per l'utile concime che i cavalli disseminano sul territorio, anche noi d'ora in avanti avremo cura di scagazzare qui e là per aiutare la concimazione delle aree boschive.
avatar
ibeatle
Ciclista semi professionista
Ciclista semi professionista

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 07.11.12
Età : 52
Località : lignano sabbiadoro

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da Panzer Division il Ven Mar 15, 2013 10:43 pm

evviva!!!! tutti a scagazzare per concimare il prato davanti alla sede del CAI!!!!

skagazz bikers uber alles!!!!

Ibeatle ci disegni un logo per i skagazz bikers???
avatar
Panzer Division
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3166
Data d'iscrizione : 07.07.10
Località : East Coast

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da spargher il Sab Mar 16, 2013 8:29 am

Come ho già detto altrove, forse dovrebbero prima prendersela con gli amministratori di mezza carnia che tacitamente tollerano le moto che di danni ne fanno molti di più
avatar
spargher
Colui che deciderà all'ultimo
Colui che deciderà all'ultimo

Messaggi : 5322
Data d'iscrizione : 24.01.10
Località : Polazzo di sotto

http://spargher.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da spargher il Sab Mar 16, 2013 8:44 am

Non capisco questa guerra interna, tra l'altro:
Basta andare qui: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] e leggere verso la fine:
"Esiste nel CAI un riferimento a livello nazionale per l'attività di mtb?
In data 22 novembre 2008 il Consiglio Centrale del CAI ha riconosciuto il cicloescursionismo quale attività istituzionale del CAI. "

Ovviamente sul sito del messaggero veneto non c'e' alcuno spazio ai lettori dove lasciare un commento e far notare questo Sad
avatar
spargher
Colui che deciderà all'ultimo
Colui che deciderà all'ultimo

Messaggi : 5322
Data d'iscrizione : 24.01.10
Località : Polazzo di sotto

http://spargher.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da ibeatle il Sab Mar 16, 2013 9:46 am

Ma per forza l'attività cicloescursionistica è una risorsa non una maledizione, chiaro che alcune attività ad essa legate come il freeride potrebbe essere soggetta ad una regolamentazione, tutt'al più e giusto per dare un contentino.
Poniamo il caso che ti scapicolli lungo un crinale incontaminato dove si sta ripopolando il rarissimo punteruolo verde del Madagascar(...), potresti causare un disastro ambientale e quindi comprensibile che per certi versi l'uso selvaggio delle risorse naturali vada cautelato, vietare è anacronistico(e dopo mi spiego), allora bisognerebbe fare altrettanto con gli sci e il fuoripista tanto per dirne una.

L'estensione boschiva in Friuli in epoche relativamente passate, si era ridotta al lumicino, un tempo tutti andavano di legna, per costruire e per riscaldarsi, ecco perché sarebbe anacronistico pensare che se tutti ci dedicassimo all'agricoltura sarebbe una soluzione ai problemi del pianeta, creeremmo un vero e proprio disastro ambientale di proporzioni cosmiche, immaginatevi che improvvisamente tutti ci mettessimo a far legno per il fuoco, poi avremmo bisogno di terra per coltivarla, quella coltivabile è già quasi tutta di proprietà e di una piccola parte della popolazione, in pratica per tornare ad uno stile di vita naturale e meno inquinante si dovrebbe radere al suolo l'80% dei boschi.

Siamo tutti d'accordo che i boschi vadano preservati, ma paradossalmente proviamo ad immaginirci un territorio prevalentemente occupato da ambienti naturali incontaminati, come la Patagonia, bello ma come produciamo economia?
E come manteniamo cotanto territorio suggestivo?
Suggestivo per i naturalisti ma insostenibile.
Non è un discorso offtopic ma si ricollega a quanto ho detto nel post più sopra.

Daje de sKagazz bikers!!!!
avatar
ibeatle
Ciclista semi professionista
Ciclista semi professionista

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 07.11.12
Età : 52
Località : lignano sabbiadoro

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da steve64 il Sab Mar 16, 2013 7:29 pm

Twisted Evil Caso mtb-Cai, tutti contro la “chiusura” dei sentieri: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

intanto per farci sentire in qualche maniera si può votare il sondaggio del Messaggero Veneto, ogni giorno sul giornale vengono riportati i risultati:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


se poi dovesse servire altro vengo a scagazzare anch'io lol!
avatar
steve64
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 01.11.11
Età : 53
Località : sarvignan

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da diabolik il Dom Mar 17, 2013 7:47 am

bah....io ragazzi dico solo una cosa......
l'ho detto più volte a chi esce con me....e anche ad altri.....
Concentriamoci un attimino sul rispetto e non facciamo i soliti "bufali"...
quando incrociamo qualcuno a piedi sui sentieri, NON facciamogli "il pelo"....dai su, fate uno sforzo, si rallenta per dieci metri, si dice buongiorno e si cerca per quanto possibile di passare il più "larghi" possibile.
Questo secondo me sarebbe buona norma; ma vedo spesso , vuoi perchè persi nella chiacchiera, vuoi perchè distratti dalla natura, bikers fare i "rifil" alla gente....e questo non è giusto.
Se ci aiutiamo, forse la tolleranza sarà maggiore, e non dovremo più leggere ste scemate, segno di intolleranza.

...che le bici danneggino la natura.....bah.....non mi sembra proprio....sopratutto se si utilizzano i sentieri.... non credo che il passaggio di qualche mountain bike logori i sentieri più di quanto non lo facciano coloro che vi transitano con le pedule..... Rolling Eyes

IMHO


Ultima modifica di diabolik il Dom Mar 17, 2013 1:56 pm, modificato 1 volta
avatar
diabolik
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3511
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 46
Località : Extreme east coast

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da Marco Capasso il Dom Mar 17, 2013 8:59 am

Certe cose le può dire e scrivere solamente chi non vive ne la montagna ne ,tantomeno ,la MTB. flower
avatar
Marco Capasso
Ciclista provetto
Ciclista provetto

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 23.02.13
Età : 43
Località : Vermean

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da Edmundo il Lun Mar 18, 2013 4:19 pm

l'aspetto divertente della storia è che guardacaso quello che è incaricato di far manutenzione sui sentieri ti vieta di usarli, è come l'elettricista che ti invita a non accendere la luce per non bruciare le lampadine lol!
avatar
Edmundo
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3051
Data d'iscrizione : 22.02.10
Età : 34
Località : Aquilinia

https://www.youtube.com/user/henchidos

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da spargher il Lun Mar 25, 2013 4:25 pm

Ho ricevuto una risposta alle mie perplessità in merito all'articolo, che avvevo manifestato direttamente alla C.C.E.

Riporto per intero la mail ricevuta:

In merito all'articolo apparso sul
Messaggero Veneto online il 15.3.2013
titolato "Il CAI: no a mountain
bike sui sentieri curati da noi" e da altri
successivi,la Commissione Centrale
Escursionismo del Club Alpino Italiano,
organo tecnico centrale a cui
fanno capo sia le attività di escursionismo
classico ma anche di
cicloescursionismo che di sentieristica, precisa
quanto segue.

Il Club
Alpino Italiano contempla il cicloescursionismo MTB fra le sue
attività
istituzionali dal 2008. Il cicloescursionismo è una forma di

frequentazione dell'ambiente montano in mountainbike su percorsi
condivisi
con altri fruitori a scopi escursionistici.
Il CAI altresì
distingue nettamente tra attività escursionistiche, da
svolgersi
appunto in ambiente e su percorsi condivisi, da attività
prettamente
agonistiche o ludiche, da effettuarsi in percorsi strettamente

riservati alle biciclette (bike park o strutture delimitate e
interdette al
transito pedonale) e che non possono essere realizzate
sulle reti
escursionistiche.

Alcune frasi riportate nell'articolo
possono dare adito a generalizzazioni
che non rappresentano la
posizione ufficiale del Club che promuove un
utilizzo sostenibile del
mezzo MTB sui sentieri attraverso una intensa
attività di escursioni,
corsi di formazione, pubblicazioni tra cui il
"Codice di
autoregolamentazione del cicloescursionista", documento guida
che
stabilisce le norme comportamentali che chiunque dovrebbe adottare per

percorrere in MTB i sentieri.

Nel corso del 2013 i cicloescursionisti
CAI, per celebrare i 150 del club,
organizzeranno tramite sezioni di
tutte le regioni (eccetto il
Trentino-Alto Adige) oltre 180
manifestazioni in tutta Italia per
trasmettere e testimoniare la
passione della montagna attraverso la MTB.

La Commissione Centrale
Escursionismo invita pertanto a distinguere tra un
utilizzo
responsabile della MTB sui sentieri da utilizzi impropri e
ribadisce
che il cicloescursionista è una escursionista al 100% e non ha

inferiore dignità a chi predilige camminare in montagna. Tutto ciò

ovviamente nel pieno rispetto delle normative vigenti nelle diverse
regioni
italiane, purtroppo molto spesso assai difformi tra loro.


Altresì depreca l'utilizzo dei sentieri in modo scorretto o pericoloso

costruendovi strutture artificiali non consentite, uscendo dai
tracciati,
viaggiando a velocità sostenute o transitando su fondi
delicati in
condizioni di terreno allentato, e scoraggia l'uso dei
sentieri alpini
per lo svolgimento di manifestazioni agonistiche di
massa. Questo per
motivi di rispetto ambientale, di sicurezza e di
riguardo per la grande
mole di lavoro volontario svolto dai soci
annualmente per la manutenzione
di queste indispensabili opere.


Maggiori informazioni sulle attività dei diversi settori
dell'Escursionismo
CAI sono disponibili su [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Carlo Diodati
Presidente Commissione Centrale per l'Escursionismo del Club Alpino Italiano


Si allega, per completezza, il Codice di
Autoregolamentazione del Cicloescursionista proposto dal CAI:

Il CAI
annovera la bicicletta tipo mountain bike tra gli strumenti adatti all’
escursionismo.
Il comportamento del cicloescursionista deve essere
sempre improntato al fine di: “Non nuocere a se stessi, agli altri ed
all’ambiente”.

Norme ambientali
• I percorsi sono scelti in funzione
di tracciati e/o condizioni ambientali che consentano il passaggio
della mtb senza arrecare danno al patrimonio naturalistico; evitare di
uscire dal tracciato.
• Le tecniche di guida devono essere
ecocompatibili, evitando manovre dannose quali, ad esempio, la derapata
(bloccaggio della ruota posteriore).
• Non fa parte della filosofia CAI
servirsi d’impianti di risalita o di mezzi meccanici e poi usare la mtb
solo come mezzo di discesa (il downhill è estraneo allo spirito del
CAI).

Norme tecniche
• Il mezzo in uso deve essere in condizioni
meccaniche efficienti.
• L’abbigliamento, l’attrezzatura e l’
equipaggiamento devono essere adeguati al percorso da affrontare.
• Il
casco deve sempre essere indossato ed allacciato.

Norme di sicurezza

La velocità di conduzione deve essere commisurata alle capacità
personali, alla visibilità ed alle condizioni del percorso, in modo da
non creare pericolo per sé e per gli altri.
• Occorre sempre dare la
precedenza agli escursionisti a piedi, che devono essere garbatamente
avvisati a distanza del nostro arrivo, a voce o con dispositivo
acustico.
• La scelta dei percorsi deve tenere conto delle personali
capacità fisiche, tecniche ed atletiche.

Il presente “Codice di
autoregolamentazione del cicloescursionista” si aggiunge ai codici di
autoregolamentazione della mountain bike, come i Codici NORBA e IMBA
citati dalle “Tavole di Courmayeur”, ed è rivolto in particolare ai
Soci CAI, che svolgono attività escursionistica in mtb sia in forma
associativa che individuale.
avatar
spargher
Colui che deciderà all'ultimo
Colui che deciderà all'ultimo

Messaggi : 5322
Data d'iscrizione : 24.01.10
Località : Polazzo di sotto

http://spargher.blogspot.com

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da steve64 il Lun Mar 25, 2013 8:56 pm

Risposta esuriente ed assolutamente condivisibile nei contenuti. Questo conferma che l'autore locale della sparata a zero non è idoneo all'incarico ricoperto avendo dimostrato in modo palese di essere profondamente ignorante riguardo alle direttive emanate dal suo stesso "club" e non voglio aggiungere altro a riguardo...
avatar
steve64
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 01.11.11
Età : 53
Località : sarvignan

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da diabolik il Mar Mar 26, 2013 3:19 pm

ottimo, grande spargher come sempre.

Ennesima dimostrazione di "malafede giornalistica"....chissà se un giorno leggeremo mai un quotidiano "schietto" nei contenuti e non "mendace" come al solito....... Evil or Very Mad
avatar
diabolik
Cicloprofessionaldrinker
Cicloprofessionaldrinker

Messaggi : 3511
Data d'iscrizione : 23.01.10
Età : 46
Località : Extreme east coast

Torna in alto Andare in basso

Re: credo interessi a tutti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum